28 Gen 2020
L'INIEZIONE DI PLASMA ARRICCHITO DI PIASTRINE (PRP) FUNZIONA?
Posted by Forrest Group Minerva
Creato: 28 Gennaio 2020

L'iniezione di plasma arricchito di piastrine (PRP) funziona?

Un'interessante idea di trattamento per l'artrosi, la tendinopatia, la lesione muscolare e altro ancora.

di Paul Ingraham, aggiornato il 25 gennaio 2020

[N.d.r.: durante la lettura è utile consultare direttamente anche le note [i numeri] che compaiono nel testo. Potrai poi ritornare agevolmente al medesimo punto dell'articolo. Fai una prova [X]]

SOMMARIO
Le iniezioni di plasma arricchito di piastrine [Platelet-rich plasma (PRP)] immergono le cellule in difficoltà in una miscela concentrata di piastrine del proprio sangue. Le piastrine sono coinvolte nella coagulazione e nella cicatrizzazione delle ferite, e quindi la speranza più grande è che, "in modo naturale", stimoleranno la guarigione - presumibilmente la medicina rigenerativa. Sfortunatamente, il clamore e i costi sono alti, e potrebbero esserci dei rischi, al di là di quelli legati ad ogni iniezione, e la scienza finora è del tutto scoraggiante - tre importanti revisioni delle prove l'hanno giudicata "inefficace". Sebbene, in teoria, sia plausibile ed interessante, questa roba non può battere i placebo nei giusti test.


PRPlatelet 01Dona il tuo sangue ... a te stesso!Terapia del sangue per chiunque? Le iniezioni di plasma arricchito di piastrine (PRP) immergono le cellule in difficoltà in una miscela concentrata prodotta dal tuo stesso sangue. Si spera che questo stimoli la guarigione dove altrimenti fallisce - in particolare le lesioni testarde, infortuni lenti a guarire come la tendinite [1- ma nessuno lo sa ancora per certo.

Nonostante tutto il non sapere, oggigiorno è facile pagare qualcuno che lo faccia per te: estrae parte del tuo sangue, lo centrifuga in una macchina per ottenere le piastrine e poi le inietta nuovamente in te. Non è economico, ma le iniezioni di PRP sono diventate molto popolari, in particolare tra gli atleti d'élite (che sono sempre le cavie, per trattamenti nuovi e costosi, per le lesioni muscoloscheletriche).

gif PRP Sembra perfetto per le lesioni come il dolore femoro-rotuleo, una pseudoartrosi estrema- mente comune del ginocchio del corridore, [2] o la sindrome della bandelletta ileotibiale, un altro comune tipo di ginocchio del corridore, in altre parole, un mercato potenzialmente enorme.
Nell'autunno del 2009, ScienceBasedMedicine.org ha criticato aspramente il marketing del PRP: [3]
Senza alcuna chiara evidenza di beneficio, al di là del placebo, il PRP è ora commercializzato in modo aggressivo come una panacea per gli infortuni sportivi. E a circa $300 per iniezione (il NYT riporta $2000/trattamento), ci sono un sacco di soldi da fare. ... un'iniziativa di marketing a livello nazionale è cominciata usando le celebrità dello sport come cavie.

A quel tempo, alla luce della mancanza di prove, il marketing era irresponsabile. È stata una breve attesa. Oggi il marketing è irresponsabile, alla luce delle prove che ora abbiamo acquisito ...

Qui il cinico può smettere di leggere. Sa che l'articolo non terminerà favorevolmente.

Relazione con la terapia con cellule staminali

Le cellule staminali sono cellule generiche che non hanno ancora un compito ben preciso. In teoria, possono diventare ciò di cui abbiamo bisogno che siano, il che è uno strumento potenzialmente potente in medicina. La terapia con cellule staminali è un concetto ampio della medicina rigenerativa e, in questo momento, è un tema caldo, caldo, caldo.

La terapia con cellule staminali è identica nello spirito alle altre due principali terapie rigenerative nella medicina muscoloscheletrica e del dolore: il plasma arricchito di piastrine e l’impianto di condrociti autologhi (ACI). Né il PRP, né l’ACI sono tecnicamente una terapia con cellule staminali: entrambe usano cellule mature e specializzate, quindi sono solo terapie cellulari.

Ma la rigenerazione è l'obiettivo di tutti questi metodi e l'argomento della terapia con cellule staminali si sovrappone così tanto con il PRP e l’ACI che sono praticamente la medesima cosa per quanto riguarda la sicurezza, l'efficacia e le preoccupazioni dei consumatori e dei regolatori scettici. Sono trattamenti biologicamente intriganti che potrebbero, un giorno, equivalere a qualcosa - dopo tutto sappiamo che, grazie alle salamandre, la rigenerazione è possibile - ma finora, invece di essere stimolante e promettente, è un disastro deprimente. Questi trattamenti sono tutti portati sul mercato allo stesso modo, tutti venduti, ai consumatori disperati, come farmaci ad alta tecnologia molto prima che la scienza sia compiuta.

Perché le piastrine?

Incontro con i Clotters [N.d.r.: un ematologo specializzato in disturbi della coagulazione]! Le piastrine sono il principale strumento di coagulazione del sangue, e sono creature curiose, né cellule, né molecole, ma uno strano ibrido spesso chiamato "frammenti di cellule": le piastrine sono per le cellule del sangue quello che i trucioli di legno sono per un tronco ... solamente se i trucioli fossero intelligenti. Le piastrine hanno molte caratteristiche biologiche interessanti, ma sono meglio conosciute per il loro lavoro nella coagulazione - e questo è ciò che principalmente fornisce loro la mistica della guarigione.

Ci sono innumerevoli fattori biochimici che regolano la guarigione; è complessa, per non dire altro. Le piastrine fanno parte di questo processo, rivestendo "un ruolo fondamentale nella riparazione e rigenerazione dei tessuti"; in particolare "regolano i fondamentali meccanismi coinvolti nel processo di guarigione, tra cui la migrazione cellulare, la proliferazione e l’angiogenesi". [4] Poiché sono coinvolte nella guarigione, quindi devono essere buone per forza, giusto? Questa è la base razionale per il PRP.

PRPlatelet 02Il bianco arruffato nel mezzo è una piastrina, in particolare, una piastrina "attivata". Quando sono "calme", sono più piccole e più smussate.

In effetti, il PRP è spesso chiamato "medicina rigenerativa", perché l'idea di una guarigione autenticamente accelerata è allettante, come la fantascienza. Ma, sorpresa sorpresa, è più marketing che biologia. [5] Probabilmente potresti parlare alla gente che sta bevendo un frullato di piastrine se tu dicessi loro che li "rigenererebbe". Non è prudente assumere che una zuppa di piastrine sia rigenerativa.

In effetti, non è nemmeno prudente presumere che sia sicura ...

Miotossico? Mio-forse!

Health Canada [N.d.r.: Servizio Sanitario Canadese] non è un sostenitore del PRP e ci sono dei problemi di sicurezza: [6]
Molti prodotti emergenti di terapia cellulare autologa possono alla fine dimostrarsi sicuri ed efficaci. Tuttavia, la maggior parte di questi prodotti è attualmente in fase di sperimentazione e di sviluppo, con una continua necessità di raccogliere prove scientifiche di supporto.

L'iniezione di farmaci nei muscoli potrebbe non essere innocua. (Nessuno è sorpreso da questo, giusto? Bene!) Anestetici e FANS probabilmente sono un po' miotossici - velenosi per i muscoli - e ci sono "prove contrastanti" sul PRP. Potrebbe andar bene, ma è importante tenere a mente che i nuovi bizzarri trattamenti con iniezioni non sono mai esenti da rischi.

PRPlatelet 03                    Come un tritacarne.
Per preparare il PRP, il sangue è centrifugato. I diversi componenti del sangue sono separati in strati.
Chi sostiene che più piastrine stimolano la guarigione? [N.d.r.: vedi anche]  È nella guida per l'utente delle piastrine? "Per una guarigione supplementare, applica generosamente le piastrine alle ferite". Il dosaggio è fondamentale per molte medicine. Il di più non è sempre migliore, è di solito peggiore. Ad altre cellule piace fare il bagno in dieci volte il normale numero di piastrine? O è un disordine soffocante che getta via ogni cosa?

O è solo una specie di ronzio?

Il marketing del PRP è una montatura, è comune vedere affermare che si tratta di un trattamento "naturale" (perché è il tuo stesso sangue che ti viene restituito) e cosa potrebbe essere più sicuro e più sano di te? Ma questo è bio-illogico: ci sono molte cose dentro di me che non voglio siano estratte, concentrate e restituitemi! Ad esempio, prendi qualsiasi ormone: molti di loro sono altrettanto coinvolti nella guarigione come le piastrine, ma un loro eccesso sono solo un disastro. Concettualmente, per un esempio vicino alle piastrine, c'è una malattia dell'eccesso di ferro, l'emocromatosi - un componente importante dei globuli rossi, essenziale per la vita, qualcosa che potresti facilmente pensare di volerne in abbondanza per la vitalità e la guarigione. E davvero lo fai, se sei anemico. Ma se ne assorbi troppo, cronicamente, allora è una malattia.

In generale, ciò che si desidera in biologia è la giusta quantità, non molto altro di più. È davvero strano presumere che una salsa ricca di piastrine di sangue sia naturale, sicura e utile solo perché il materiale proviene da te. Questo è il motivo per cui questa terapia, come ogni trattamento, deve essere testata, e non assunta a priori che funzioni.

L'esperto eccessivamente ottimista

In un podcast del 2018, ho ascoltato un esperto, davvero credibile, che coraggiosamente ha affermato: "c'è una prova molto forte del plasma arricchito di piastrine, nel trattamento dell'osteoartrosi". Pensando mi fosse sfuggito qualcosa, ho controllato il riferimento principale nelle note della conferenza, che è tuttora la recensione più recente del PRP nell'osteoartrosi. Ha forse avuto il supporto di qualche altro esperto? Nemmeno per sogno! [7] Per quanto possa dire, c'è solo una giustificazione pari a zero per quello che l'esperto ha detto sull'evidenza del PRP nell'osteoartrosi: non è una "prova molto forte", in realtà è molto debole. Esiste, ed è tecnicamente positiva, ma non è convincente.  

La scienza dice "probabilmente no"

I tifosi e i fornitori di PRP ti diranno che esiste una buona prova che il PRP funziona, ma si tratta di una selezione di alcuni studi che, in un modo o nell'altro, hanno funzionato a loro favore. Alcuni studi positivi non significano mai molto; anzi, la maggior parte dei risultati di studio "positivi" sono, in realtà, solo dei falsi. [8]

Considerate nel loro insieme, le prove sono classificate tra inconcludenti e scoraggianti. Anche se, ovviamente, sono necessarie ulteriori ricerche, sono stati fatti studi abbastanza decenti e le recensioni delle prove hanno iniziato ad emergere. Tutti avvertono che la maggior parte delle prove è di scarsa qualità e stanno basando le loro conclusioni su dati appena sufficienti. Inoltre, tutti sottolineano che i metodi PRP non sono standardizzati - ci sono molte versioni del PRP, tutte basate sulla speculazione, non sui dati.

PRPlatelet 04Le cattive notizie sono arrivate nel 2010. Il New York Times ha riportato [9] (molte) brutte notizie scientifiche:
Ora, però, il primo studio rigoroso che chiede se le iniezioni di piastrine effettivamente funzionano, non trova che siano più efficaci dell'acqua salata. [N.d.r.: articolo tradotto e pubblicato sul sito]

Nulla è migliorato da allora. Tre revisioni degne di nota sono state pubblicate nel 2014:

  • Sandrey ha trovato "prove evidenti" che il PRP non migliora la fascite plantare quando combinata con  altre terapie diverse, e prove limitate che potrebbe essere utile da solo.[10]
  • Moraes et al. hanno riscontrato "prove insufficienti a supporto dell'uso del PRP per il trattamento delle lesioni muscoloscheletriche dei tessuti molli". [11]
  • Bell et al hanno concluso che il PRP non aveva "alcun beneficio aggiuntivo nel trattamento della tendinopatia del terzo medio dell'Achille [N.d.r.: tendinite non inserzionale dell'achilleo]". [12] E de Vos et al erano molto negativi per quanto concernente la tendinopatia: [13]
    Tre studi di alta qualità (75%) e due studi di bassa qualità non hanno mostrato alcun beneficio significativo alla fine delle misure di follow-up o al punteggio di risultato primario predefinito, rispetto a un gruppo di controllo. Uno studio di alta qualità (25%) ha mostrato un effetto benefico di un'iniezione di PRP rispetto a un'iniezione di corticosteroidi (le iniezioni di corticosteroidi sono dannose per la tendinopatia). Sulla base della migliore sintesi dei risultati, vi è una forte evidenza che le iniezioni di PRP non sono efficaci nella tendinite cronica dell'epicondilo laterale.
  • Una delle uniche prove davvero buone fatte finora - solo uno studio randomizzato e controllato, pubblicato sul New England Journal of Medicine nel 2014 - è stata completamente negativa. Il PRP per gli stiramenti muscolari non ha battuto il placebo, punto [14].
  • Una rassegna del 2018 nelle recensioni attuali sulla medicina muscoloscheletrica è sia positiva, sia negativa, sottolineando come i risultati variabili dipendano dalle condizioni: funziona per alcune (gomito del tennista e artrosi del ginocchio), e sicuramente non per altre (tendinite dell'achilleo, lesioni muscolari, fratture, e strappi dell'ACL). [15]
  • All'inizio del 2018, la rivista Sports Medicine ha esposto una revisione di sei (scadenti) studi sul PRP per lesioni muscolari (muscoli "stirati", strappi): [16] Anche l'esperto ottimista che ho citato in precedenza, ha espresso dubbi sul PRP per le lesioni muscolari!
    Le promettenti motivazioni biologiche, i risultati preclinici positivi e l'esperienza clinica precoce delle iniezioni di PRP non sono confermate dai recenti RCT [N.d.r.: Randomized Controlled Trial] di alto livello.
  • Nel 2018, una meta-analisi del PRP per la guarigione di tendini e legamenti [17] è stata tecnicamente positiva, ma con effetti di piccole dimensioni e questa conclusione di scadente qualità: 'può ridurre il dolore'. E gli autori (prevedibilmente) sottolineano il 'significato' (statistico) dei loro risultati piuttosto che la dimensione dell'effetto.
  • Nel 2019, una meta-analisi del PRP per l'artrosi del ginocchio è deludente, esattamente nel medesimo modo: [18] tecnicamente positivi, ma non veramente affidabili e, in nessun caso, impressionanti: il PRP 'potrebbe essere più efficace' delle iniezioni di acido ialuronico. [19]

Avvertenze sulla meta-analisi
La meta-analisi è la tecnica di ricerca che raggruppa i dati di molti studi per aumentare la potenza statistica. Sebbene spesso considerata il culmine della credibilità scientifica, in effetti la meta-analisi è notoriamente fallibile. Soffre, in particolare, del problema di “spazzatura dentro e fuori” [N.d.r.: è il concetto che dati di studio imperfetti o senza senso, producono risultati senza senso o 'immondizia']; è difficile estrarre risultati significativi dai dati aggregati quando tutti questi sono scadenti. La complessità statistica di tale analisi offre anche molte opportunità di abuso, basato su difetti metodologici e inganno.

La meta-analisi non è tutta quella gran cosa che si ritiene che sia, e deve essere soggetta allo stesso tipo di valutazione critica, come qualsiasi altro tipo di studio/documento.

Facevo affidamento sulle meta-analisi, ma sono peggio delle leggi e delle salsicce, che terminano di ispirare rispetto tanto più conosciamo come sono fatte.

            ~ Dr. Mark Crislip, "I Never Meta Analysis I Really Like"


Qualche buona notizia?

L'unica buona notizia sembra provenire da studi isolati o fatalmente imperfetti. Un'isolata prova positiva sui trattamenti sovradimensionati è un'enorme bandiera rossa, che di solito significa "i ricercatori hanno commesso errori a loro favore". È il modello delle prove che conta e finora, il modello, è decisamente negativo.

Qualche speranza? Forse qualcuna. Ci sono diversi modi di fare il PRP, e ci sono diverse condizioni in diversi stadi che possono rispondere meglio o peggio. È biologicamente plausibile che il PRP possa fallire con le tendiniti croniche ma, tuttavia, avere ancora successo per gli strappi muscolari acuti, o anche fallire con un tipo di lesione muscolare e avere successo con un altro. Hammond et al, in un esperimento sui ratti - i ratti sono stati feriti e trattati per il nostro bene - hanno riportato una differenza tra due tipi di strappi muscolari. Ha funzionato meglio su un infortunio più grave, in cui la rigenerazione del tessuto muscolare era parte del processo di guarigione. Il PRP potrebbe aiutare con quel processo rigenerativo, ma non ha alcun effetto su un infortunio meno grave in cui non si sta verificando alcuna rigenerazione. [20]

Inizialmente promettenti, in linea di principio, prevedo che il PRP sarà ora impantanato per anni in controversie inventate.

Ma queste sono deboli speranze. In generale, si può sperare che i metodi e le condizioni testate finora siano ad una clamorosa distanza dall'essere la formula giusta, ma abbastanza vicina dall'essere almeno un po' incoraggiante.

Inizialmente promettente, in linea di principio, prevedo che il PRP sarà ora impantanato per anni in controversie inventate. Morirà di una morte lenta, sconfitta clamorosamente nell'arco di molti anni da una crescente quantità di prove schiaccianti, mentre i suoi sostenitori continueranno a vendere il servizio con la massima sicurezza e a difenderlo dai detrattori, principalmente scommettendo - con scarsi risultati - che solo la giusta formula può essere ancora provata efficacemente solo per il giusto tipo di paziente. Se è così, fantastico: sarò lieto di ammettere che la mia previsione è sbagliata! Ma per ora scommetto contro di loro.

PRPlatelet 05Dopo il trattamento con centrifuga, le piastrine sono separate dagli altri componenti del sangue.

Le piastrine forniscono un buon placebo

La mia ultima parola su questo argomento deve essere "placebo", il PRP è una tempesta perfetta per questo. Ha tutto! Tenendo presente che è stato ampiamente dimostrato che le persone ottengono effetti placebo più forti dalle caratteristiche banali del trattamento, come un colore della pillola più vivace ...
    • Le persone si aspettano che le medicine iniettate siano più potenti.
    • Le persone sono anche fortemente influenzate da ciò che gli atleti d'élite stanno facendo.
    • E, naturalmente, è sia high-tech, sia "naturale" - una combinazione rara. Di solito queste due qualità sono
      tra loro contraddittorie, ma il PRP è benedetto da entrambe.

Riesco a malapena a immaginare una formula migliore per un potente effetto di aspettativa o un "sollievo dal credere". Sfortunatamente, nonostante la strana buona reputazione del placebo, i suoi poteri sono piuttosto limitati. [21] La prossima volta che ascolti un aneddoto positivo sul PRP, ricorda: probabilmente è il placebo che parla [N.d.r.: l'enfasi è nostra].  

Vale comunque la pena provare?

Il bar del "vale la pena provare" è abbastanza affollato. Nessun trattamento invasivo può essere qualificato per questo, senza essere stato provato che sia almeno sicuro. Hai davvero bisogno di prove chiare e coerenti di benefici non banali, attraverso diverse buone prove, prima che qualsiasi cosa iniettata sia "meritevole di essere provata".

A proposito di Paul Ingraham

paul 1 xxsSono uno scrittore di scienze, ex massaggiatore terapista, e sono stato assistente editor di ScienceBasedMedicine.org per diversi anni. Ho avuto la mia parte di infortuni e sfide dolorose come corridore e giocatore di Ultimate. Mia moglie ed io viviamo nel centro di Vancouver, in Canada. Vedi la mia biografia completa e le mie qualifiche, o il mio blog, WriterlyPotresti incontrarmi su Facebook o Twitter.

 
Altri articoli correlati 
INIEZIONI DI PRP - MOLTA PUBBLICITÀ, NESSUNA PROVA CONVINCENTE [N.d.r.: ne suggeriamo la lettura] 
TENDINOPATIA - INIEZIONE AD ALTO VOLUME (HVI)
 [N.d.r.: ne suggeriamo la lettura]
TENDINOPATIA - GUIDA CLINICA PER LE INIEZIONI DI PRP
 [N.d.r.: ne suggeriamo la lettura]
TENDINOPATIA - QUELLO SFUGGENTE MAGICO PROIETTILE BIOLOGICO [N.d.r.: ne suggeriamo la lettura] 
LA POPOLARE TERAPIA DEL SANGUE (PRP) POTREBBE NON FUNZIONARE

Riferimenti

X. Nota di prova. TORNA AL TESTO

1. "Tendin-ite” vs “tendin-opatia”: entrambe sono definizioni accettabili per i tendini arrabbiati. Tendinopatia è spesso utilizzata per evitare il coinvolgimento dell'infiammazione, che invece è insita nel termine tendinite, perché la condizione non comporta segni di infiammazione grave e acuta. Tuttavia, recenti ricerche hanno dimostrato che l'infiammazione è effettivamente presente. Quindi tendinite resta una definizione imparziale più familiare per i pazienti.  TORNA AL TESTO

2. Non è affatto un'artrosi, ma è spesso percepita in quel modo a causa di come la si avverte - un fastidioso dolore - e una correlazione lieve con una leggera degenerazione della cartilagine della rotula (condromalacia rotulea). Ma, poiché è percepito come artrosi, è un obiettivo popolare per il PRP.
TORNA AL TESTO

3. ScienceBasedMedicine.org [Internet]. Jones V. A Case Study In Aggressive Quackery Marketing; 2009 Oct 22 [cited 12 Mar 9].  TORNA AL TESTO

4. Gawaz M, Vogel S. Platelets in tissue repair: control of apoptosis and interactions with regenerative cells. Blood. 2013 Oct;122(15):2550–4. PubMed #23963043.  TORNA AL TESTO

5. Gawaz et al scrivono (l'enfasi è mia): "Il controllo dell'apoptosi/sopravvivenza cellulare e l'interazione con le cellule progenitrici, che sono clinicamente rilevanti ma con aspetti scarsamente comprensibili delle piastrine nella riparazione dei tessuti, saranno evidenziati in questa recensione. Acquisire una conoscenza più approfondita dei meccanismi molecolari meno ben caratterizzati è necessaria, per sviluppare nuove opzioni terapeutiche a base di piastrine. ”Una comprensione più profonda è necessaria? Un eufemismo!"
TORNA AL TESTO

6. www.canada.ca [Internet]. Health Canada. Health Canada Policy Position Paper: Autologous Cell Therapy Products; 2019 May 15 [cited 19 May 16].  TORNA AL TESTO

7. Mascarenhas R, Saltzman BM, Fortier LA, Cole BJ.  Role of platelet-rich plasma in articular cartilage injury and disease. J Knee Surg. 2015 Feb; 28 (1): 3-10. PubMed # 25068847
Il testo completo di questo documento conclude: "recenti revisioni sistematiche sull'argomento mostrano che ancora esiste una scarsità di dati di alta qualità, che forniscano prove sufficienti per supportare o confutare l'utilità clinica del PRP nell'artrosi sintomatica del ginocchio. Vi sono ancora meno evidenze cliniche a sostegno del suo uso in altre articolazioni o nel trattamento di difetti osteocondrali focali, nonostante le prove scientifiche di base a favore del suo uso. Inoltre, non tutte le scienze di base e gli studi clinici sul PRP hanno concluso che ha effetti positivi".
Quindi immondizia, spazzatura, nessuna vera conclusione possibile: dati non abbastanza buoni neanche per il ginocchio, ancora meno per le altre articolazioni, e ci sono prove contraddittorie.
TORNA AL TESTO

8. PS Ingraham. The “Impress Me” Test: Most controversial therapies are fighting over scraps of “positive” evidence that damn them with faint praise. PainScience.com. 2199 parole.  TORNA AL TESTO

9. New York Times [Internet]. Kolata G. Popular Blood Therapy May Not Work; 2010 Jan 12 [cited 12 Mar 9]. [N.d.r.: articolo tradotto e pubblicato sul sito; merita la lettura, in quanto chiarisce, anche, molti aspetti della risposta dei pazienti durante le ricerche mediche].  TORNA AL TESTO

10. Sandrey MA. Autologous growth factor injections in chronic tendinopathy. J Athl Train. 2014 Jun;49(3):428–30. PubMed #24840581. PainSci #53813TORNA AL TESTO

11. Moraes VY, Lenza M, Tamaoki MJ, Faloppa F, Belloti JC. Platelet-rich therapies for musculoskeletal soft tissue injuries. Cochrane Database Syst Rev. 2014;4:CD010071. PubMed #24782334TORNA AL TESTO

12. Bell KJ, Fulcher ML, Rowlands DS, Kerse N. Impact of autologous blood injections in treatment of mid-portion Achilles tendinopathy: double blind randomised controlled trial. BMJ. 2013;346:f2310. PubMed #23599320. PainSci #54578.  TORNA AL TESTO

13. de Vos RJ, Windt J, Weir A. Strong evidence against platelet-rich plasma injections for chronic lateral epicondylar tendinopathy: a systematic review. Br J Sports Med. 2014 Jun;48(12):952–6. PubMed #24563387.  TORNA AL TESTO

14. Reurink G, Goudswaard GJ, Moen MH, et al. Platelet-rich plasma injections in acute muscle injury. N Engl J Med. 2014 Jun;370(26):2546–7. PubMed #24963588.  TORNA AL TESTO

15. Le AD, Enweze L, DeBaun MR, Dragoo JL. Current Clinical Recommendations for Use of Platelet-Rich Plasma. Curr Rev Musculoskelet Med. 2018 Dec;11(4):624–634. PubMed #30353479. PainSci #52517.  TORNA AL TESTO

16. Grassi A, Napoli F, Romandini I, et al. Is Platelet-Rich Plasma (PRP) Effective in the Treatment of Acute Muscle Injuries? A Systematic Review and Meta-Analysis. Sports Med. 2018 Jan. PubMed #29363053.
TORNA AL TESTO

17. Chen X, Jones IA, Park C, Vangsness J. The Efficacy of Platelet-Rich Plasma on Tendon and Ligament Healing: A Systematic Review and Meta-analysis With Bias Assessment. Am J Sports Med. 2018 07;46(8):2020–2032. PubMed #29268037. PainSci #52535.  TORNA AL TESTO

18. Han Y, Huang H, Pan J, et al. Meta-analysis Comparing Platelet-Rich Plasma vs Hyaluronic Acid Injection in Patients with Knee Osteoarthritis. Pain Med. 2019 07;20(7):1418–1429. PubMed #30849177.  PainSci #52532.  TORNA AL TESTO

19. Iniezioni di "lubrificante" - un trattamento che era associato con uguale clamore e speranza al PRP, ma che ora è ampiamente considerato inefficace (anche se viene ancora venduto ai pazienti!), e quindi un falso decente da confrontare con un’altra cosa. Vedi Dovresti trovare un lavoro lubrificante per il tuo ginocchio artrosico? Rivedere la scienza dell'iniezione di liquido sinoviale artificiale, in particolare per il dolore femoro-rotuleo.
TORNA AL TESTO

20. Hammond JW, Hinton RY, Curl LA, Muriel JM, Lovering RM. Use of autologous platelet-rich plasma to treat muscle strain injuries. Am J Sports Med. 2009 Jun;37(6):1135–42. PubMed #19282509.  TORNA AL TESTO

21. Il placebo è affascinante ma il suo "potere" non è proprio come dicono: il potere del credere è strettamente limitato e rappresenta solo in parte quello che pensiamo come "effetto placebo". Non ci sono miracoli di guarigione mentalmente-mediati. Ma ci sono moltissime motivazioni ideologiche enfatizzate sul placebo! Per ulteriori informazioni, consulta L'enfasi sulla potenza del placebo: l'effetto placebo è affascinante, ma il suo "potere" non è proprio come diconoTORNA AL TESTO



Tratto da: https://www.painscience.com/articles/platelet-rich-plasma-does-it-work.php


Si declina qualunque responsabilità per la presenza di eventuali errori involontariamente introdotti nel testo nella traduzione o nella trascrizione. Si precisa inoltre che il contenuto dell'articolo non sostituisce in modo alcuno ciò che è divulgato nei libri ed in bibliografia e, nel medesimo tempo, non costituisce alcun riferimento tecnico, medico e scientifico.